Tina Modotti. Sulla fotografia sovversiva...

Agenzia NFC

  • €10,00
    Prezzo unitario per 
Imposte incluse.


...   dalla poetica della rivolta all'etica dell'utopia.

A cura di Pino Bertelli.

L’anarchico e la comunista: la penna sovversiva del fotografo Pino Bertelli incontra lo sguardo e la storia di una delle figure più enigmatiche e iconiche del comunismo e della fotografia mondiale.


Questo libro non è una biografia, né un romanzo, né una tesi accademica su Tina Modotti. È un pamphlet ereticale, un saggio irriverente, uno studio amoroso in forma di elogio sulla filosofia politica, estetica e sovversiva di una donna libera, di un’artista straordinaria e di una rivoluzionaria di professione che, al di là di ogni tentazione celebrativa o di crocifissione, resta una protagonista della fotografia contemporanea e una delle figure più importanti e scomode del ‘900.

A compendio del testo un inserto fotografico di e su Tina Modotti. Seconda ristampa, in edizione economica.Introduzione di Maurizio Rebuzzini.

Pino Bertelli è uno dei punti centrali del neosituazionismo italiano. Attivo da anni nella critica cinematografica indipendente, è anche fotografo di strada. Per le nostre edizioni ha pubblicato: Cinema dell’eresia. Gli incendiari dell’immaginario (2005), il saggio su Diane Arbus Della fotografia trasgressiva (2006), Tina Modotti (2008, seconda edizione economica 2016) e con Ando Gilardi, Dio non esiste la fotografia si! (2012).